Da Eataly Roma arriva Spazio, il ristorante laboratorio di Niko Romito

Al terzo piano di Eataly Roma sbarca Spazio, il primo spazio pensato, studiato e dedicato esclusivamente ai ragazzi della scuola di cucina Niko Romito Formazione.

 

Niko Romito, lo chef tristellato che ha raggiunto anche il podio nella guida dell’Espresso appena uscita, e Oscar Farinetti, patron dell’ormai conosciutissima catena enogastronomica, lo hanno presentato in una conferenza stampa all’ultimo Salone del Gusto di Torino.

 

Spazio è il ristorante-laboratorio della Niko Romito Formazione, la Scuola di Alta Gastronomia che lo chef ha aperto due anni fa a Castel di Sangro (AQ).

E’ interamente gestito dagli allievi della scuola che hanno così un’opportunità unica di fare pratica sul campo e di dialogare con i prodotti locali e la cultura gastronomica del territorio che lo ospita.

Spazio-Rivisondoli-laboratorio-Niko-Romito

Dopo Rivisondoli (aperto nei vecchi locali del ristorante Reale) e il resort di Capofaro all’isola di Salina nelle Eolie, nel resort della famiglia Tasca d’Almerita, c’è quindi Roma.

“Il menu sarà in continua evoluzione, ma non mancheranno piatti della tradizione romana con spunti moderni e attuali” anticipa Niko Romito.

“Niko è il più giovane grande maestro italiano di cucina di qualità. Ci siamo resi conto – ha precisato invece Farinetti – che noi di Eataly siamo bravissimi a fare la roba informale, ma meno bravi con il gourmet. Ma diventiamo bravissimi quando ci affidiamo a gente bravissima, come è successo a Milano, a Torino. E’ così che sono arrivato a Niko”.

 

Il cambio rispetto alla precedente formula del ristorante Italia sarà netto anche per la veste del locale, al terzo piano dell’ex Air Terminal Ostiense, che sarà completamente rinnovata.

 

Saranno quindi i giovani cuochi a gestire tutto compresa la sala dove presenteranno i propri piatti raccontando le loro creazioni, la scelta degli ingredienti e delle preparazioni. Ma potranno sempre contare sull’esperienza dei loro trainer, Gaia Giordano e Enrico Camelio.

Qualità, didattica, formazione e sostenibilità sono le caratteristiche che uniscono Spazio e Eataly da ora insieme per promuovere un cibo italiano buono e alla portata di tutti, contemporaneo nella leggerezza e immediato nel sapore.

 

Nell’ambito di un progetto tanto ambizioso, non potevano certo mancare in carta i nostri vini liberi!

Per accompagnare i grandi piatti firmati dagli allievi di Niko, potrete scegliere

  • Pradalupo Roero Arneis di Fontanafredda
  • Le Coccinelle di Agricola Brandini
  • Dolcetto d’Alba di Borgogno
  • Asti Galarej di Fontranafredda
  • Barolo Chinato di Borgogno 

insieme a molte altre proposte da tutta Italia e non solo…

 

Il Ristorante apre i battenti venerdì 21 novembre alle ore 12. Perciò, rubando le parole di bocca allo Chef “Non mi resta che augurarvi buon ascolto“…

 

Pubblicato il da Vino Libero in News, Vino Libero News